Articoli

Il mondo dei Sidhe è dove vivono gli esseri fatati secondo la mitologia celtica irlandese, scozzese e inglese. Un sinonimo di esseri fatati è Piccolo Popolo, il quale comprende gli elfi, le fate, gli gnomi, eccetera.

Si trovano sotto le collinette di erba fitta o i tumuli di terra e sono visibili solo in particolari periodi dell’anno, oppure in seguito a un avvicinamento delle barriere dimensionali.

Di norma, riaffiorano con la bruma, con la nebbia o con tutte quelle condizioni atmosferiche che non permettono la piena visibilità. Questo perché rimangono dei regni segreti, il cui accesso è negato alla maggior parte degli umani.

bosco e magia fatata

Il mondo dei Sidhe: l’origine e i vocaboli collegati

 

Secondo la mitologia celtica, i Sidhe sono il luogo in cui sono stati relegati i Tuatha Dé Danann una volta sconfitti dai milesi, un popolo giunto dalla Spagna.

In realtà, ai Tuatha Dé Danann venne concesso metà regno d’Irlanda, il quale corrispondeva all’altra dimensione. Per cui si ritrovarono a vivere al di là dei confini terrestri tradizionali. Ma sono pronti a riappropriarsi dell’isola di Smeraldo non appena giungerà una nuova opportunità.

Alcuni vocaboli sono strettamente collegati con i Sidhe. Per questo ho pensato di lasciarti una lista utile da consultare:

  • Sid o Sidh: singolare di Sidhe;
  • bruthain: sono le porte di accesso alle collinette dei Sidhe;
  • Sithean: è il nome della collina in cui si nascondono, la traduzione corrisponde a “la collina del popolo fatato”;
  • Sitheach: essere fatato maschile;
  • Bean Sidhe o Banshee (termine anglicizzato): essere fatato femminile;
  • Siodha o siodhach: è il folletto;
  • Fairy: il popolo fatato in inglese.

Questi sono i vocaboli più comuni usati in riferimento al Piccolo Popolo, ma di norma tutti i termini che comprendono una desinenza in Sidh- si riferiscono agli esseri fatati e al loro mondo.

 

Trovare il mondo dei Sidhe

 

Come capire se ti trovi in prossimità dei Sidhe

 

Quando ti trovi in prossimità di un Sid percepisci l’energia diventare più sottile, come se il tuo corpo perdesse peso e intensità. Ma è lo spazio a palesarsi in maniera più particolare.

Come ho già anticipato, il calo delle barriere dimensionali avviene in concomitanza con l’insorgere di nebbia o con particella di acqua e di umidità che si propagano in modo bizzarro.

I rumori appaiono attutiti e la mente è come rapita dalle circostanze. Può essere che tu non scorga alcun essere fatato, poiché raramente si manifestano.

Ma se qualche strano avvenimento entra nel tuo campo d’azione puoi ben pensare di essere a contatto con essere magico. E se sei proprio fortunato quell’essere si palesa nella sua forma naturale.

In quest’ultimo caso non agitarti ma cerca di trovare un punto di accordo: vivrai un’esperienza magica e inimitabile.

 

Approfondimento mitologia celtica e correlata: